La Fondazione Toti Scialoja, costituita il 9 febbraio 1999 per volontà testamentaria di Gabriella Drudi, e in accoglimento dei desideri di Toti Scialoja, riconosciuta come personalità giuridica con D. M. del 15 maggio 2000 dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, si propone, secondo quanto previsto dallo statuto, di assicurare la tutela del patrimonio artistico di Toti Scialoja e di Gabriella Drudi. Dal 10 dicembre 2012 la Fondazione Toti Scialoja è iscritta all’anagrafe Onlus presso l’Agenzia delle Entrate – Direzione Regionale del Lazio.

La Fondazione detiene il copyright delle opere di tutta l’opera, pittorica e letteraria, dell’artista.

Attività della Fondazione

Dalla sua costituzione avvenuta il 9 febbraio 1999, la Fondazione – alla quale nel 2002 è stato assegnato il Premio della cultura della Presidenza del Consiglio dei Ministri – ha partecipato, con prestiti di opere di Scialoja, alle seguenti esposizioni:

2014

I nostri anni ‘70. Libri per ragazzi in Italia, Palazzo delle Esposizioni, Roma, 20 marzo-20 luglio 2014.
Presenti in mostra le illustrazioni  dei libri per ragazzi di Toti Scialoja.
La mostra, a cura di Silvana Sola e Paola Vassalli, è accompagnata dal catalogo I nostri anni ‘70. Libri per ragazzi in Italia, Corraini Edizioni, Mantova, 2014.

Pasolini a Matera. Il Vangelo secondo Matteo cinquant’anni dopo, Museo nazionale d’arte medievale e moderna di Palazzo Lanfranchi e MUSMA, Matera, 21 luglio 2014-25 gennaio 2015.
Mostra a cura di Marta Ragozzino, Giuseppe Appella, Ermanno Taviani, Paride Leporace. Divisa in sei sezioni, racconta la storia e i luoghi del Vangelo in relazione al clima culturale e artistico lucano e italiano di quegli anni.

Alle origini dell’Unione Europea. Architettura e arte italiana per il Palazzo della Farnesina, Istituto Italiano di Cultura, Stoccolma, 16 ottobre-6 novembre 2014; Ambasciata d’Italia, Berlino, 13 novembre-4 dicembre 2014; Galleria Nazionale Macedone “Chifte Hamam”, Skopje, 11 dicembre 2014- 21 gennaio 2015; Ministero degli Affari Esteri, Roma, febbraio-giugno 2015.
La mostra itinerante, a cura di Davide Lacagnina, espone progetti, bozzetti e materiali d’archivio e le opere degli artisti e degli architetti coinvolti, fra anni cinquanta e sessanta, nel completamento dell’edificio.

2013

Gruppo 63. Un cinquantenario, MUSMA. Museo della Scultura Contemporanea, Matera, a cura di Giuseppe Appella, 20 aprile-31 maggio 2013.
La mostra presentava, tre le altre cose, opere e materiali d’archivio della Fondazione Toti Scialoja.

2012

Fausto Melotti nel ritratto degli amici, MUSMA, Museo della Scultura Contemporanea, Matera, 13 maggio-7 luglio 2012.
La mostra raccoglie le opere di Fausto Melotti nelle Collezioni Toti Scialoja-Gabriella Drudi, Vanni Scheiwiller e Giuseppe Appella, e ricostruisce il clima artistico degli anni ’60-’80 a Roma e Milano. A cura di Giuseppe Appella.

Le carte di Scialoja, Casa Italiana Zerilli-Marimò, New York University, New York, 19 novembre-20 dicembre 2012.
Mostra a cura di Fabrizio D’Amico sull’attività artistica di Scialoja.

Tracce dell’isola. 1936-1956 arti visive, cronache e letteratura tra Capri e Anacapri, Pinacoteca “Casa Rossa”, Anacapri, 3 agosto-8 settembre 2012.
La mostra è un percorso che raccoglie le tracce che alcuni tra i principali protagonisti dell’arte hanno lasciato tra Capri e Anacapri, in catalogo alcune fotografie di Toti Scialoja.

2011

Scialoja. Le carte, a cura di Fabrizio D’Amico,De Luca Edizioni, Tivoli 2011. Edizione italiano e in inglese
Il volume analizza il disegno di Scialoja dal 1938 al 1996.

“…Uscite, uscite, o Sorci ! – disse un Micio…”.  Il gatto e il topo nelle letterature e nelle arti, Museo di Roma Intrastevere, Roma, 8 aprile-5 giugno 2011.
La mostra, che presenta le diverse rappresentazioni di gatti e topi, espone, alcuni lavori di Toti Scialoja, che soprattutto nei libri per l’infanzia ha dato ampio spazio a questi due animali.

Regioni e Testimonianze d’Italia. Percorso dell’arte in Italia attraverso le sue Regioni, Complesso del Vittoriano, Roma, 31 marzo-3 luglio 2011.
La mostra celebra i 150 anni dell’Unità d’Italia.

2010
Omaggio a Toti Scialoja,
MUSMA, Museo della Scultura Contemporanea, Matera, 28 febbraio-24 aprile 2010.
La mostra, a cura di Giuseppe Appella, vuole essere una retrospettiva della vasta attività di Scialoja presentendo sculture, tele, disegni e poesie per bambini, un ricco apparato di immagini, documenti, libri, cataloghi che ripercorrono la vita di Scialoja.

Ricordo di Toti Scialoja, Fondazione Tito Balestra, Castello Malatestiano e Ex Chiesa Madonna di Loreto, Longiano, 30 maggio-30 agosto 2010.
Mostra realizzata in collaborazione col MUSMA di Matera. Per l’occasione della mostra è stato pubblicato il volumetto, Colloquio con Scialoja, comprendente le immagini delle sculture e l’intervista a Toti Scialoja di Giuseppe Appella del 1991.

Romaccademia. Un secolo d’arte: maestri e scuole da Sartorio a Scialoja, Complesso del Vittoriano, Roma, 20 ottobre-21 novembre 2010.
La mostra propone un quadro della situazione dell’arte e dell’insegnamento in Italia.

I Basaldella. Dino, Mirko, Afro, Villa Manin, Passariano di Codroipo, 27 marzo-29 agosto 2010.
Catalogo Linea d’Ombra.
Presenti in mostra opere della collezione privata di Toti Scialoja e Gabriella Drudi.

Philip Guston, Roma, Museo Bilotti, Roma, 25 maggio-5 settembre 2010
Presenti in mostra opere della collezione privata di Toti Scialoja e Gabriella Drudi

2009

Versi del senso perso, edito da Mondadori nel 1989, viene ripubblicato da Einaudi a vent’anni di distanza con una prefazione di Paolo Mauri dal titolo Il più crudele dei Musi e un saggio bibliografico di Orietta Bonifazi.

Cy Twombly, MUMOK, Museum Moderner Kunst Stiftung Ludwig, Vienna, 4 giugno-26 ottobre 2009.
Presenti in mostra opere della collezione privata di Toti Scialoja e Gabriella Drudi.

Calder, Palazzo delle Esposizioni, Roma, 23 ottobre 2009-14 febbraio 2010.
Presenti in mostra opere della collezione privata di Toti Scialoja e Gabriella Drudi.

Fabula, Studio Angeletti, Roma, dal 1 dicembre 2009.
Presenti in mostra opere di Toti Scialoja.

2008

Carlo Levi e Roma, Musei di Villa Torlonia, Roma, 27 febbraio-15 giugno 2008.
Catalogo Palombi Editori.
Sono presenti in mostra opere di Toti Scialoja e altri artisti in dialogo con l’attività di Carlo Levi.

2007

Toti Scialoja. Tempo come gesto assoluto, Galleria Open Art, Prato, 17 novembre 2007-4 febbraio 2008. Catalogo Galleria Open Art.
Significativa selezione delle opere di Scialoja da metà degli anni ‘50 agli anni ‘90.

Omaggio a Toti Scialoja, Galleria Il Segno, Roma, dal 10 dicembre 2007.
Catalogo Il Segno.
In mostra le opere di 19 artisti che omaggiano la figura e la personalità di Toti Scialoja.

Oltre l’immagine. Le due anime dell’astrazione. Anni 50-60, Galleria Ricerca d’Arte, Roma, 2 marzo-14 aprile 2007. Catalogo Galleria Ricerca d’Arte.
La mostra esplora il linguaggio dell’arte astratta in Italia, tra i vari autori anche Scialoja.

Calder, MUSMA, Museo della Scultura Contemporanea, Matera, aprile-giugno 2007.
In mostra opere della collezione privata Toti Scialoja e Gabriella Drudi.

Mirko, Chiese rupestri Madonna delle Virtù, San Nicola dei Greci, Matera, 23 giugno-14 ottobre 2007; Galleria d’Arte Moderna, Udine,27 ottobre-31 dicembre 2007.
Catalogo Edizioni della Cometa.
In mostra opere della collezione privata Toti Scialoja e Gabriella Drudi.

Collage/Collages. Dal Cubismo al New Dada, Galleria d’arte moderna e contemporanea, Torino, 9 ottobre 2007-6 gennaio 2008. Catalogo edizioni Electa.
In mostra opere della collezione privata Toti Scialoja e Gabriella Drudi.

2006

Toti Scialoja. Opere 1983-1997, Galleria dello Scudo, Verona, 10 dicembre 2006 – 28 febbraio 2007.
Catalogo edizioni Skira.
Retrospettiva sull’attività di Scialoja.

Afro. Italia/America. Incontri & Confronti, Chiesa di San Francesco, Udine, 25 novembre 2006-18 marzo 2007.
Catalogo edizioni Mazzotta.
In mostra opere della collezione privata Toti Scialoja e Gabriella Drudi.

2005

Toti Scialoja, opere inedite 1986-1998, Auditorium Parco della Musica, Roma, 7 ottobre-18 novembre 2005.
Catalogo edizioni Skira.
Retrospettiva sull’ultimo periodo creativo di Scialoja.

2004

L’ultimo Scialoja, Galleria Edieuropa, Roma, 9 maggio-9 luglio 2004.
Mostra personale sull’ultima ricerca artistica di Toti Scialoja.

Toti Scialoja, pittura e poesia. Opere su carta, Accademia Nazionale di San Luca, Roma, 26 novembre 2004-8 gennaio 2005.
Catalogo edizioni De Luca a cura di Barbara Drudi.
La mostra si sofferma sull’attività letteraria di Scialoja.

Gli artisti e la musica: Omaggio a Petrassi, Spazio Risonanze, Auditorium Parco della Musica, Roma, 1 ottobre-5 dicembre 2004.
La mostra privilegia il lavoro che Scialoja ha fatto insieme a Petrassi per il teatro.

2003

Pittura degli anni ‘50 in Italia, Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea, Torino, 29 maggio-31 agosto 2003.
La mostra rappresenta il panorama artistico del secondo dopoguerra, tra gli artisti presenti figura Toti Scialoja.

Les années ‘50 à Rome. Art, Chronique, Culture du Néoréalisme à La Dolce Vita, Musée des Beaux-Arts, Mons, 12 ottobre 2003-1 febbraio 2004.
La mostra rappresenta il panorama artistico del secondo dopoguerra, tra gli artisti presenti figura Toti Scialoja.

2002

Topi, lucciole, conigli e formiche…Toti Scialoja. Un pittore che ha incontrato i bambini, biblioteca “Ugo Vaglia”, Vestone; biblioteca del Bailo, Sarezzo; Fondazione Cicogna Rampana, Palazzolo sull’Oglio, aprile e maggio 2002. In collaborazione con i Sistemi Bibliotecari della provincia di Brescia.
Catalogo edizioni Corraini.
Mostra itinerante. La Fondazione ha fornito il materiale espositivo e documentaristico.

Toti Scialoja, Palazzo dei Diamanti, Ferrara, 16 giugno-1 settembre 2002.
Catalogo edizioni Palazzo dei Diamanti a cura di Fabrizio D’Amico.
Retrospettiva sulla produzione come pittore e scultore di Scialoja in rapporto agli artisti americani presenti nella collezione privata di Toti Scialoja e Gabriella Drudi.
La Fondazione ha fornito il materiale espositivo.

Toti Scialoja, Tre chicchi di moca, a cura di Teresa Buongiorno, Edizioni Lapis, 2002
Selezione di poesie per bambini dai volumi editi negli anni ‘70. La Fondazione ha fornito testi e materiali presenti nel volume.

Poesie 1961-1998, Toti Scialoja, Garzanti libri, 2002.
Prima raccolta completa, ad esclusione della produzione per l’infanzia, delle poesie di Toti Scialoja  con la pubblicazione dell’ultimo libro inedito. La Fondazione ha fornito il materiale presente nel volume.

Roma 1948-1959. Arte, Cronaca e cultura dal neorealismo alla dolce vita, Palazzo delle Esposizioni, Roma, 30 gennaio-27 marzo 2002.
Catalogo edizioni Skira.
In mostra sono presenti opere di Toti Scialoja. La Fondazione ha prestato le opere esposte.

Leoncillo, Chiese rupestri Madonna delle Virtù, San Nicola dei Greci, Matera, 6 luglio-30 settembre 2002.
Catalogo Edizioni della Cometa a cura di Giuseppe Appella.
La Fondazione ha prestato per la mostra opere della collezione privata di Toti Scialoja e Gabriella Drudi.

Omaggio a Gian Tommaso Liverani, gentiluomo faentino e gallerista d’avanguardia,Galleria Comunale d’Arte di Faenza, Faenza, 28 settembre 2002-7 gennaio 2003.
Catalogo edizioni Allemandi.
La Fondazione ha prestato per la mostra opere della collezione privata di Toti Scialoja e Gabriella Drudi.

2001
Toti Scialoja dal 1957 al 1990,
Galleria Martini & Ronchetti, Genova, dal 22 marzo 2001.
Retrospettiva sull’attività artistica di Scialoja. La Fondazione ha fornito le opere in mostra.

Toti Scialoja “Anni 90”, Galleria Open Art, Prato, 6 ottobre-30 novembre 2001.
Catalogo Galleria Open Art.
Approfondimento sull’ultima attività pittorica di Scialoja. La Fondazione ha fornito le opere e i documenti presenti in mostra e nel catalogo.

2000

Toti Scialoja: carte e carteggi tra pittura e parola, Museo Virgiliano, Virgilio (Mantova), 16 settembre-15 ottobre 2000.
Catalogo edizioni Corraini.
La Fondazione ha prestato il materiale presente in mostra.

Toti Scialoja, Galleria de’Foscherari, Bologna, novembre 2000, con l’esposizione di opere di grande formato.
La Fondazione ha prestato il materiale presente in mostra.

Toti Scialoja,Alberto Valerio Galleria d’Arte Contemporanea, Brescia, dicembre 2000-gennaio 2001.
La Fondazione ha prestato il materiale presente in mostra.

Toti Scialoja, Toti e Topi, a cura di  Barbara Drudi e Laura Mocci, Edizioni Lapis, 2000
La Fondazione ha fornito le opere di Toti Scialoja presenti nel volume.

Immagini. Arte italiana dal 1942 ai nostri giorni, European Central Bank, Frankfurt am Main, 20 novembre 2000-5 marzo 2001.
Catalogo Petruzzi Editore.
La Fondazione ha prestato le opere di Scialoja presenti nella mostra

Novecento. Arte e Storia in Italia, Scuderie Papali del Quirinale, Roma, 30 dicembre 2000-1 aprile 2001.
Catalogo edizioni Skira.
La Fondazione ha prestato le opere di Scialoja presenti nella mostra

Premi conferiti dalla Fondazione

Premio Toti Scialoja per le arti visive
Fondazione Toti Scialoja, Roma, 20 giugno 2013.
Consegna del “Premio Toti Scialoja per le arti visive”, del valore di 5.000.00 euro, all’artista Josè Angelino. L’opera vincitrice è attualmente esposta nella sede della Fondazione.

II Edizione del Premio di poesia Toti Scialoja, Accademia Nazionale di San Luca, Roma, 18 dicembre 2012.
Il Consiglio di Amministrazione della Fondazione ha assegnato all’unanimità il premio di 5.000,00 euro al poeta Filippo Strumia perPozzanghere, edito da Einaudi, Torino, 2011.

I Edizione del Premio per la Poesia Toti Scialoja, Accademia Nazionale di San Luca, Roma, 16 dicembre 2010.
Per la prima edizione del “Premio per la Poesia Toti Scialoja”, il Consiglio di Amministrazione della Fondazione ha assegnato il premio al poeta Emilio Zucchi per il suo poemetto Le midolla del male, Passigli Editore, 2010.

Commissario Straordinario

Con decreto n. 0168141 del Prefetto di Roma, Giuseppe Pecoraro, del 23 luglio 2014, è stato nominato Commissario Straordinario della Fondazione Toti Scialoja l’avvocato Antonio Tarasco*.

Il Commissario Straordinario dovrà assolvere ai seguenti compiti:

1.      Porre in essere ogni utile attività adottando iniziative volte ad attuare gli scopi, previsti dall’ art.3 dello Statuto di conoscenza, delle opere di Scialoja in occasione del centenario della nascita.

2.      Concludere la verifica sull’idoneità ed il possesso dei requisiti di legge dell’immobile acquistato di via Ripense n.6, come sede deputata alla sistemazione logistica e alla fruizione pubblica delle opere nonché controllare, anche sotto il profilo funzionale, se lo stesso possa soddisfare oltre che le esigenze di sede legale, anche quella di conservazione, esposizione e fruizione pubblica delle opere formanti la dotazione patrimoniale della Fondazione.

3.      Realizzare il Catalogo generale delle opere di Toti Scialoja e completare la catalogazione del materiale di archivio.

4.      Effettuare l’individuazione delle opere alienabili e di quelle inalienabili nell’ambito di tutte quelle già catalogate.

5.      Valutare l’idoneità del patrimonio relativamente agli scopi, verificando la possibilità di mettere a reddito tutti i beni di proprietà della Fondazione per la copertura dei costi di gestione, contemperandola con l’esigenza di mantenere l’unità del patrimonio artistico.

6.      Provvedere alla modifica statutaria relativamente alla composizione degli organi di ordinaria gestione con la nomina, nel rispetto integrale della volontà della fondatrice, dei componenti del Consiglio di Amministrazione, individuati tra persone competenti e qualificate, anche eventualmente appartenenti a pubbliche amministrazioni.

7.      Attivare il procedimento di verifica dell’interesse culturale delle opere artistiche di proprietà della Fondazione, ex art. 12, d. lgs. n. 42/2004.

*Antonio Tarasco è dirigente del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (dal 2010), professore incaricato di Diritto dei beni culturali dal 2007 nella Pontificia università gregoriana di Roma e (dal 2014) nel Corso di laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell’Istituto Centrale per il Restauro e la Conservazione del Patrimonio Archivistico e Librario “Alfonso Gallo”.

Dopo aver conseguito il dottorato di ricerca presso la Seconda Università di Napoli e la specializzazione (con lode) in Diritto amministrativo e scienza dell’amministrazione nell’Università degli studi di Napoli “Federico II”, è stato qui ricercatore di  Diritto amministrativo nella Facoltà di Giurisprudenza dal novembre 2007 al gennaio 2011, insegnando anche Diritto amministrativo presso la Facoltà di Architettura e la Scuola di specializzazione per le professioni legali; dal 2006 è collaboratore del Centro di ricerche “Vittorio Bachelet” della LUISS “Guido Carli” di Roma e redattore della rivista “Amministrazione in cammino”, edita dalla stessa  e, dal 2001, del Foro amministrativo – Consiglio di Stato (Giuffrè).

È autore di circa 90 scritti giuridici in materia di fonti del diritto, beni e attività culturali, procedimento amministrativo, giustizia amministrativa, controlli, dirigenza pubblica, telemedicina: tra questi, l’opera collettanea curata insieme a Giovanni Leone, Commentario al Codice dei beni culturali e del paesaggio  (Cedam, 2006) e quattro monografie: Corte dei conti ed effetti dei controlli amministrativi, Cedam, 2012; La redditività del patrimonio culturale. Efficienza aziendale e promozione culturale, Giappichelli, 2006; Beni, patrimonio e attività culturali: attori privati e autonomie territoriali, Editoriale scientifica, 2004; La consuetudine nell’ordinamento amministrativo. Contributo allo studio delle fonti non scritte, Editoriale scientifica, 2003.

Dal Luglio 2014 il Prefetto di Roma lo ha nominato commissario straordinario della Fondazione Toti Scialoja di Roma.

Curriculum Vitae Antonio Tarasco

la riproduzione, anche parziale, del contenuto del sito per finalità diversa dall’utilizzo personale è proibita.